Il percorso e la partecipazione - Signa

COMUNE DI SIGNA
IL PIANO OPERATIVO
Vai ai contenuti

Menu principale:

VERSO IL PIANO OPERATIVO ...

COME PUO' CONTRIBUIRE IL CITTADINO

Il concetto di partecipazione nell’ambito dei processi di trasformazione urbana
definisce le possibilità concesse al cittadino,
in qualità di singolo individuo o di una comunità locale,
d'influire sui processi stessi ed i loro esiti.
______________________________
I processi di partecipazione alla vita politica, economica e sociale del nostro territorio sono un diritto e un dovere dei cittadini.
E’ soprattutto oggi, che stiamo assistendo a molteplici cambiamenti, che maggiormente si avverte il bisogno di un rinnovamento
della tradizione civica e nella gestione dei rapporti tra le istituzioni e popolazione,
soprattutto nelle procedure che sottendono all’organizzazione della nostra vita quotidiana.
 
In una dimensione democratica e condivisa fra amministratori, cittadini e portatori d’interesse,
è auspicabile che i progetti per il territorio siano orientati piuttosto che subiti.
 
La Legge regionale n. 65 del 2014, definisce che:
“….i comuni assicurano l’informazione e la partecipazione dei cittadini e di tutti i soggetti interessati alla formazione degli atti di governo del territorio di loro competenza nell’ambito dei procedimenti di cui al titolo II, capi I e II e al titolo III, capo I. Nell’ambito del procedimento di formazione dei piani attuativi, le forme e le modalità di informa zione e partecipazione dei cittadini sono individuate dal comune in ragione dell’entità e dei potenziali effetti degli interventi previsti, tenuto conto dei livelli prestazionali indicati dal regolamento di cui al comma 4.
3. I risultati delle attività di informazione e partecipazione poste in essere nell’ambito dei procedimenti di formazione degli atti di governo del territorio contribuiscono alla definizione dei contenuti degli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica, secondo le determina zioni motivatamente assunte dall’amministra zione procedente….”

 Il Comune di Signa, nel programma di rinnovamento degli strumenti di pianificazione e gestione del territorio, ha attivato, un processo di condivisione delle proprie politiche al fine di costruire uno scenario futuro concertato.

 Il procedimento di partecipazione, svolto anche ai sensi della procedura di “Valutazione ambientale strategica”, ai sensi della L.R. 10 /2010 e s.m.i., inizia con i contenuti di questo sito e continua con una serie programmata di attività che accompagneranno tutto il percorso di formazione degli strumenti nelle sue fasi istituzionali di:

1 -  Formazione

2 -  Adozione e Osservazione

3 -  Approvazione

Durante tutte le fasi di formazione del progetto di piano, compatibilmente con le possibilità operative e istituzionali, l'Amministrazione Comunale provvederà a aggiornare la cittadinanza nella sezione del "Blog", tramite comunicati stampa, volantini e materiale informativo.
PROGRAMMA DELLE ATTIVITA'
_______________________________
1.









ATTIVITA' DI RACCOLTA DEI CONTRIBUTI E DI ASCOLTO DELLA CITTADINANZA

Come stabilito dalla Legge Regionale 66/2014 e s.m.s, la formazione degli strumenti urbanistici avviene con una procedura che attraversa varie fasi. Nella sezione "Documenti" sono via via riportati gli elaborati  prodotti durante il percorso di redazione del Piano Operativo.

>>>> Avvio del Procedimento e Documento Preliminare

Il primo passo si è concretizzata nella stesura del Documento di "Avvio del Procedimento", insieme al Documento preliminare di V.A.S., tali documenti sono trasmessi ai soggetti pubblici e agli Enti territoriali interessati per ricevere pareri, contributi ed apporti.

>>>> Informazione, Divulgazione, Partecipazione

In Comune di Signa ha approvato l'Avvio del Procedimento per la formazione del Piano Operativo
con Delibera di C.C. n. 51 del 23.10.2017.
Nel il mese di Febbraio 2018, iniziano, programmate, le attività di partecipazione che si sostanziaranno con :

INCONTRI PUBBLICI
Durante incontri pubblici, l'amministrazione presenterà il processo di pianificazione, ascolterà le istanze e le proposte di formulazione del progetto sui temi in programma.

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DEI CONTRIBUTI
Secondo quanto emerso dalla Relazione del Monitoraggio, parte integrante dell'avvio del procedimento del nuovo PIANO OPERATIVO, le potenziali possibiità di trasformazione che erano state programmate nel R.U.C., non sono state attuate se non in minima parte, soprattutto quelle dei Piani Attuativi.
In questa fase, l'Amministrazione Comunale ha individuato una forma di ascolto  diretto ai portatori di interesse, cittadini e compagini economiche e sociali presenti sul territorio; che, attraverso la formulazione di CONTRIBUTI inerenti I TEMI DEL PIANO, possono presentare proposte su  interventi di trasformazione del patriomio edilizio e del territorio in genere, o contribuire su latri temi più generali,

TAVOLI DI LAVORO  
Per la strutturazione di processi di particolare rilevo o su temi specifici saranno incontrate categorie di cittadini, portatori d'interresse o associazioni per sviluppare temi di lavoro per il piano.

PRESENTAZIONE DEI LAVORO
Il Comune, presenterà vari in step successivi e consequenziali il lavoro svolto per condividerlo con la cittadinanza.

____________________________________________________________________________________________________
1a
Avviso  per la presentazione dei contributi
1b
Modello  per la presentazione dei contributi

Inoltre il cittadino, può contribuire uteriormente inoltrando all'indirizzo di posta del Piano operativo la scheda di rilevazione dati che abbiamo proposto. Il limite di scadenza per la raccolta delle schede è fissato per 30 Giugno 2018.
1c
 Scheda  per la rilevazione dati


____________________________________________________________________________________________________


2.








ADOZIONE DEL PIANO

L'adozione dello strumento urbanistico, con delibera del Consiglio Comunale, costituisce un passaggio fondamentale nella procedura di formazione del Piano Operativo. Dopo l'adozione entrano in vigore norme e misure di "salvaguardia".

PUBBLICAZIONE DEI DOCUMENTI DEL PIANO
Dopo la pubblicazione del piano i documenti adottati dal Consiglio Comunale, con delibera, verranno pubblicati sul Bollettino della Regione Toscana. Contestualmente agli elaborati di progetto viene presentato il Rapporto Ambientale di V.A.S. con la Sintesi non tecnica, che sono trasmessi ai soggetti competenti in materia ambientale, alle organizzazioni e pubblicate per la cittadinanza .

PRESENTAZIONE DELLE OSSERVAZIONI
I cittadini possono studiare i documenti, che verranno caricati su questo sito, e presentare  "OSSERVAZIONI"  nelle modalità che verranno appositamente comunicate, entro un termine  di 60 giorni dalla data di pubblicazione degli atti.
_____________________________________________________________________________


2.
Modello  per la presentazione delle osservazioni

sezione non attiva 


____________________________________________________________________________________________
3.










APPROVAZIONE

CONTRODEDUZIONE ALLE OSSERVAZIONI PRESENTATE
Il Comune, e i professionisti incaricati, esaminate le istanze presentate, dagli enti preposti e dalla cittadinanza corregge gli elborati di piano e conclude l'Iter con l'apporvazione finale.
L'iter procedurale relativo al Piano Operativo si conclude attraverso apposita delibera il Consiglio Comunale che approva in via definitiva il Piano Operativo,
eventualmente modificato a seguito dell'accoglimento di osservazioni e pareri.
Scarica la Proposta di controdeduzioni alle osservazioni (link non attivo).
Il provvedimento di approvazione è accompagnato dalla Dichiarazione di Sintesi di V.A.S.
Per l'effettiva entrata in vigore si dovrà attendere la pubblicazione del piano sul Bollettino Ufficiale Regionale (BURT).

PUBBLICAZIONE DEI DOCUMENTI
Al termine pubblica i documenti approvati che saranno consultabili sul sito.
Comune di Signa:

Piazza della Repubblica, 1
50058 Signa (Firenze)

Torna ai contenuti | Torna al menu